Il romanzo di Luisa Brancaccio è una fotografia di Crewdson

di Alessandro Melia Il fotografo newyorkese Gregory Crewdson ha un talento raro. Le sue immagini ‘senza titolo’ sono caratterizzate da una perfetta immobilità, eppure chi le guarda ha l’impressione che sia successo, o stia per accadere, qualcosa di inquietante, tragico. La realtà in cui si immerge Crewdson è quella della campagna americana, costruita su villetteContinua a leggere “Il romanzo di Luisa Brancaccio è una fotografia di Crewdson”

Pubblicità