Camus e Frisch, tentativi di rivolta contro l’insensatezza dell’esistenza

di Alessandro Melia Nell’ottobre del 1942, in Francia, la casa editrice Gallimard pubblica un saggio. Si intitola ‘Il mito di Sisifo’ e parla di un certo male dello spirito, un sofferenza di vivere, chiamato l’assurdo. A quanto pare si tratta dello stesso morbo che ha colpito Meursault, il protagonista del romanzo ‘Lo Straniero’, uscito treContinua a leggere “Camus e Frisch, tentativi di rivolta contro l’insensatezza dell’esistenza”